Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. OK
18/04/2017 - RIMBORSO DIFFERENZA IRPEF

Abbiamo il piacere di segnalare che l'INPS, pur non avendo fornito il doveroso riscontro alle nostre precise richieste, pubblicate anche sull'ultimo numero di Senatus, ha determinato quanto trattenuto in eccedenza certificandolo nell'ultima versione del C.U. 2017.

La somma spettante a ciascuno verrà inclusa nel cedolino di pensione di maggio prossimo con la causale "Credito IRPEF da piattaforma fiscale".


09/05/2016 - CERTIFICAZIONE UNICA 2016 - ATTENZIONE

A seguito della nostra segnalazione inviata all'INPS il 30/03/2016, l'Istituto, dal 6 maggio, ha prodotto dei nuovi CUD rettificando, nella maggioranza dei casi, l'imponibile precedentemente certificato. Invitiamo tutti i Soci a munirsi della nuova certificazione prima di presentare la denunzia dei redditi relativa al 2015 e a consultare quanto esposto sul Forum.

10/07/2014 - Indicazioni operative "Riduzione del cuneo fiscale"

Messaggio rivolto ai percettori di pensione sostitutiva ai quali è stato riconosciuto, ai senti dell’art. 1 D.L. Legge n. 66 del 24/4/2014 il credito di € 640,00 complessivi per il periodo d’imposta 2014.

L’INPS con messaggio n. 5661 del 27/6/2014 ha precisato che coloro che non abbiano i presupposti per il riconoscimento del beneficio (perché percettori di altre pensioni e/o redditi di lavoro) sono tenuti a darne opportuna comunicazione, al proprio sostituto d’imposta, affinché sia recuperato quanto erogato nei vari pagamenti già avvenuti e, comunque, entro i termini di effettuazione delle operazioni di conguaglio di fine anno.

Continua...

26/06/2014 - RIDUZIONE CUNEO FISCALE

Nel mese di giugno, a favore dei pensionati destinatari di pensione sostitutiva a carico del Fondo aziendale, è stato corrisposto, quanto previsto dall’art.1 D.L. 66 del 24 aprile 2014 “Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati e Redditi derivati da prestazioni previdenziali”.

Pertanto, nei confronti dei soggetti sopra richiamati, con un reddito presunto complessivo inferiore ad € 24.000 sono state corrisposte le somme previste.

Da € 24.000 a € 26.000, spetta una somma proporzionatamente ridotta alla differenza tra 26.000 meno il reddito superiore a 24.000 diviso 2.000.

Quanto sopra è collegato all’irpef dovuta nel corso dell’anno. Ne consegue che, coloro che godono di detrazioni d’imposta, potrebbero beneficiare di un minor credito.

Per espressa previsione del decreto, sono esclusi dal beneficio i percettori di pensione INPS di qualsiasi misura ancorché destinatari di trattamento complementare a carico del Fondo.

. Si allega per opportuna conoscenza la circolare n. 67 dell’INPS.

Continua...

12/06/2014 - IMU E TASI 2014

Proponiamo alcune domande poste frequentemente dai contribuenti all'Amministrazione Finanziaria in merito alla corretta applicazione della TASI e dell'IMU.

Da fonte FENALCA a cura di Gennaro Perrotta.

Continua...

20/05/2014 - Nuove misure delle imposizioni fiscali sulle rendite finanziarie

Per l'urgenza dell'argomento anticipiamo un articolo di prossima pubblicazione:

L'informativa che segue è importante per chiunque possieda del risparmio, in qualsiasi forma alla luce delle nuove aliquote fiscali, che saranno operative dal primo luglio 2014.

Sapere come comportarsi può essere importante per conseguire dei risparmi in tema di tassazione.

Con il D.L. del 24 aprile 2014 è stata innalzata la misura dell'aliquota sulle rendite finanziarie dal 20% al 26%, a valere dal primo luglio 2014.

Tale misura non trova applicazione per i titoli di stato italiani e per i fondi pensione.

Per quanto riguarda gli OICR, fondi comuni di investimento, per la prima volta è stato introdotto un regime semplificato che prevede che il cambio di aliquota venga gestito dall'intermediario in base al principio di maturazione, quindi non bisogna fare nulla.

Per i titoli invece detenuti in dossier, è prevista la facoltà del cliente di affrancare (1) il portafoglio al 30 giugno 2014, in caso contrario, l'eventuale plusvalenza verrà tassata interamente al 26% anche quella prodotta prima del 30 giugno.

Poichè i casi possono essere svariati, ciò che conviene fare va analizzato singolarmente ed è opportuno rivolgersi tempestivamente al proprio gestore.

In ogni caso per qualsiasi ulteriore chiarimento contattare: o.giuliano@email.it - cell 3288330329.

(1) Affrancare cioè subire la tassazione del 20% limitatamente sulle plusvalenze maturate al 30 giugno, tenendo conto che l'operazione è possibile effettuarla sull'intero dossier, salvo a crearne due separati.

05/03/2013 - Errata tassazione sulle pensioni di Marzo 2013

In riferimento all'errata tassazione calcolata dall'Inps sulle pensioni pagate a Marzo 2013, si invitano gli interessati a completare con i dati individuali, la nota allegata e a trasmetterla a mezzo Raccomandata A.R.
Si ricorda di allegare anche la comunicazione ricevuta dall'Inps circa la tassazione applicata.

Continua...

29/06/2011 - Zainetto. Spetta la tassazione al 12,50% ma solo sui rendimenti.

E’ stata pubblicata il giorno 24 giugno 2011 la sentenza n. 13642 con cui le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno enunciato il seguente principio di diritto: “in tema di fondi previdenziali integrativi, le prestazioni erogate in forma capitale ad un soggetto che risulti iscritto, in epoca antecedente all’entrata in vigore del d.lgs. n. 124 del 1993, ad un Fondo di previdenza complementare aziendale a capitalizzazione di versamenti ed a causa previdenziale prevalente, sono soggette al seguente trattamento tributario:
a) per gli importi maturati fino al 31.12.2000, la prestazione è assoggettata al regime di tassazione separata di cui agli artt. 16, co.1, lett. a), e 17 del TUIR, solo per quanto riguarda la sorte capitale corrispondente all’attribuzione patrimoniale conseguente alla cessazione del rapporto di lavoro, mentre alle somme provenienti dalla liquidazione del cd. rendimento si applica la ritenuta del 12.50%, prevista dall’art. 6 della legge n. 482 del 1985;
b) per gli importi maturati a decorrere dall’1.1.2001 si applica interamente il regime di tassazione separata di cui all’art. 16, co. 1. Lett. a).”.

Questo principio è stato emesso in una causa promossa da un pensionato Enel, ma riteniamo che sia applicabile ai pensionati del Banco di Napoli, atteso che nella motivazione della sentenza, le SS.UU. hanno fatto esplicito riferimento alle decisioni della Sezione Tributaria della stessa Cassazione riguardanti gli zainetti del fondo Banco di Napoli.
Detto questo, va evidenziato che, in astratto, il principio in questione può ritenersi favorevole per il contribuente, considerato che sottrae al rigore della tassazione separata gli importi relativi al rendimento dei contributi e versamenti eseguiti durante la vita lavorativa da ciascun interessato e dal datore di lavoro; rendimento che, per alcuni Fondi, è spesso di notevole importo.
Per effetto di questa decisione le Commissioni Tributarie e la stessa Sezione Tributaria della Cassazione dovranno attenersi al principio di diritto ora enunciato, man mano che le cause andranno a decisione.
Sta di fatto, però, che, per quanto riguarda lo zainetto erogato dal Fondo di Previdenza Complementare dei dipendenti del Banco di Napoli, all’interno del FIP non sussistevano conti individuali con l’evidenziazione dei relativi rendimenti sicché è estremamente improbabile che si possa individuare, all’interno di ciascuno zainetto, quanta parte sia riferibile al capitale e quanta al rendimento di esso.

Avv. Franco D’Acunto e Avv. Antonio Marra de Scisciolo

Coloro che hanno fatto ricorso e che hanno ancora i giudizi in corso, verranno informati dell'esito, via via che le cause passeranno in decisione.

In allegato la sentenza

logo argoenti


logo forum


 

 

 

AREA RISERVATA

Username

Password




Non ricordi la password ?
Registrati ora


banner Polizza Sanitaria
banner rubrica
banner convenzione TCI
banner convenzione ASSOCRAL
Terra e Cuore