Questo sito utilizza cookie anche di terzi per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. OK
18/04/2017 - RIMBORSO DIFFERENZA IRPEF

Abbiamo il piacere di segnalare che l'INPS, pur non avendo fornito il doveroso riscontro alle nostre precise richieste, pubblicate anche sull'ultimo numero di Senatus, ha determinato quanto trattenuto in eccedenza certificandolo nell'ultima versione del C.U. 2017.

La somma spettante a ciascuno verrà inclusa nel cedolino di pensione di maggio prossimo con la causale "Credito IRPEF da piattaforma fiscale".


09/02/2017 - PRECISAZIONI PER LA POLIZZA SANITARIA 2017

Si prega di comunicare solo attraverso indirizzo di posta elettronica upbnsena@tin.it le seguenti segnalazioni: REVOCA - VARIAZIONE NUCLEO FAMILIARE - VARIAZIONE MODALITA' DI PAGAMENTO - VARIAZIONE COORDINATE BANCARIE - PASSAGGIO DA UNA TIPOLOGIA DI POLIZZA AD UN'ALTRA.

Chi ha già inviato la mail a upbnsegr@tin.it o ha risposto alla mail pervenuta upbn.newsletter@upbn.it non deve ripeterla. Chi non ha da fare alcuna comunicazione di variazione può non rispondere. Si intenderà tacito il consenso.

30/11/2015 - POLIZZA SANITARIA 2016

Il contratto della polizza sanitaria 2016 con la società UNISALUTE, è stato caricato sul sito alla voce "Polizza Sanitaria", sulla destra della home page.

21/10/2015 - COMUNICAZIONE RINNOVO POLIZZA SANITARIA

Abbiamo inviato una mail a tutti i Soci attualmente aderenti alla Polizza sanitaria.

Successivamente abbiamo riscontrato che molti non hanno ricevuto il messaggio in quanto avevano modificato il proprio indirizzo di posta elettronica senza comunicarcelo.

Ugualmente molti destinatari non sono stati raggiunti dalla nostra informativa perchè le loro caselle di posta risultano sature.

Inoltre informiamo che non è possibile rispondere alla email della newsletter (upbn.newsletter@upbn.it) in quanto verrebbe annullata.

Pertanto si prega di inviare eventuali email, esclusivamente all'indirizzo upbnsegr@tin.it.

09/10/2015 - COMUNICAZIONE RATA POLIZZA SANITARIA

Comunichiamo che, per motivi tecnici, l'addebito della rata del pagamento della Polizza Sanitaria non avverà il 15 ottobre, come previsto, ma slitterà di qualche giorno e comunque entro il mese di ottobre.

Ci scusiamo per il disagio.

14/11/2014 - Rinnovo della Polizza Sanitaria per l'anno 2015

A conclusione di una lunga e defatigante trattativa, intralciata ed ostacolata da ingerenze ed interferenze di vari soggetti che avevano intuito i concreti ritorni connessi a contratti dell’entità del nostro, abbiamo conferito mandato all’AON, nostro broker assicurativo, di rinnovare la polizza RSM per l’anno 2015 alle identiche condizioni normative ed economiche dell’anno corrente e sempre con la compagnia Cattolica.

Il risultato è certamente di grande prestigio per la nostra Associazione, tenuto conto che, nell’ambito delle altre Organizzazioni di Pensionati, nessuno è in grado di offrire coperture di tale qualità a condizioni così contenute e da parte di una società leader del mercato.

Quale ulteriore contributo a favore dei propri Soci, l’Unione ha deliberato nei confronti di chi gradisce il pagamento del premio diluito nel tempo, di poterlo effettuare in sei mensilità e non più in quattro. Contemporaneamente viene offerta tale possibilità anche ai Soci aderenti alla polizza light.

Tutti i dettagli saranno pubblicati nel prossimo numero di Senatus, in preparazione.

18/09/2014 - Versamento contributo 2014 Polizza Sociale Vita

Dal 1° gennaio 2013, il suddetto contributo viene praticato direttamente dall’INPS mediante trattenuta sulla pensione diretta del mese di settembre.
Tale modalità non viene utilizzata per alcune situazioni per le quali, invece, si dovrà continuare ad effettuare il versamento del contributo mediante modello F24, riportando nel campo “codice causale” il codice P810.
Continuano ad essere interessati da questa modalità di pagamento mediante F24:
- I titolari di sola pensione diretta erogata da enti e gestioni pensionistiche diverse dall’INPS e dall’ex INPDAP;
- I lavoratori cessati dal servizio che hanno aderito entro 30 giorni dalla cessazione dal servizio alla Polizza Sociale Vita non ancora pensionati e titolari di assegno straordinario di sostegno al reddito, che dovranno versare il contributo dello 0,12% calcolato sulla retribuzione annua, riferita all’anno di cessazione del rapporto di lavoro.
La scadenza del versamento del contributo (che mantiene periodicià annuale), per chi utilizza il modello F24, resta fissata al 30 settembre. Pertanto, il mancato versamento del contributo entro il 20 ottobre comporta la decadenza dell’assicurazione e la perdita del diritto alla prestazione-

12/11/2013 - Rinnovo polizza sanitaria 2014

La seconda annualità della polizza sanitaria di Armando De Filippo
Il contratto stipulato con Cattolica con decorrenza 01/01/2013 è stato rinnovato per il secondo anno ed avrà scadenza 31/12/2014. Per quanto concerne l’entità del premio le condizioni restano immutate, mentre, visto l’andamento non del tutto positivo dei rimborsi, sono state introdotte delle nuove clausole contrattuali che prevedono per la sezione TOP:
- Ricovero in regime di assistenza diretta scoperto del 30% con un minimo di 750,00 euro ed un massimo di 8.000,00 Euro
- Relativamente agli interventi chirurgici ambulatoriali in regime di convenzionamento diretto: sottomassimale di Euro 8.000,00 con franchigia fissa di Euro 600,00

17/12/2012 - Nuova modalità versamento contributo 2013 Polizza Sociale Vita ex INPDAP

L’INPS comunica che è stata messa a punto una nuova procedura per il pagamento del contributo dovuto dai pensionati delle gestioni INPS, compresa quella ex INPDAP, per la prosecuzione volontaria dell’Assicurazione Sociale Vita (contributo pari allo 0,12% dell’ammontare complessivo delle pensioni dirette).
Dal 1° gennaio 2013, il suddetto pagamento sarà effettuato mediante trattenuta sulla pensione diretta, anziché tramite modello F24.
La trattenuta sarà operata annualmente nel mese di settembre e, nel caso di titolarità di più pensioni dirette, verrà applicata per l’intero sulla pensione diretta di importo più elevato.
L'INPS ritiene che in questo modo le operazioni di versamento del contributo risulteranno più agevoli per i pensionati iscritti all’Assicurazione.
Tale modalità non potrà però essere usata per alcune situazioni per le quali, invece, si dovrà continuare ad effettuare entro settembre il versamento del contributo mediante modello F24, riportando nel campo “codice causale” il nuovo codice P810 (e non più quello usato fino al 2012). Continuano ad essere interessati da questa modalità di pagamento mediante F24:
- I titolari di pensione diretta erogata da enti e gestioni pensionistiche diverse dall’INPS e dall’ex INPDAP;
- I lavoratori cessati dal servizio, non ancora pensionati, e titolari di assegno straordinario di sostegno al reddito, che dovranno versare il contributo dello 0,12% calcolato sulla retribuzione annua, riferita all’anno di cessazione del rapporto di lavoro.
Con il passaggio a questo nuovo sistema di pagamento coloro i quali volessero manifestare la volontà di interrompere la contribuzione al fine di recedere dall’Assicurazione potranno farlo, a partire dal 2013, attraverso un’apposita procedura in corso di predisposizione.
Ogni iscritto riceverà dall’INPS una lettera di comunicazione sulla nuova modalità di pagamento.

logo argoenti


logo forum


 

 

 

AREA RISERVATA

Username

Password




Non ricordi la password ?
Registrati ora


banner Polizza Sanitaria
banner rubrica
banner convenzione TCI
banner convenzione ASSOCRAL
Terra e Cuore